imgres

Puma e l’equo commercio

La nota azienda elabora il primo punto vendita eco-sostenibile

Nuova iniziativa targata PUMA: la nota azienda da vita al primo negozio dedicato alla sostenibilità ambientale. Edificato nell’hinterland della cittadina indiana di  Bangalore, lo store è impregnato all’interno di esso di una serie di elementi che richiamano i valori inerenti il risparmio energetico e la difesa dell’ambiente. 
La finalità della nuova strategie messa in atto dall’azienda è quella di promuovere e sponsorizzare i valori ed i principi relativi alla difesa della natura e della vita. Non a caso, il design e l’arredo con cui è stato edificato lo store richiamano nel consumatore l’esperienza di un mondo senza inquinamento e di risorse rinnovabili. Numerose le iniziative sorte attorno a quest’idea rivoluzionaria: personaggi dello spettacolo, circuiti artistici locali, tutti assieme per dire si all’eco-sostenibilità.


Daniele O. 

ovs-new

OVS diventa brand di moda

Ovs è conosciuto come una delle insegne del Gruppo COIN, catena di magazzini low cost.
Per il 2013 propone una trasformazione nell’offerta dei suoi prodotti e diventa marchio a tutti gli effetti, accanto ai colossi come H&M, Mango e Zara. 
Il progetto è iniziato circa 8 mesi fa sotto la guida di Caterina Salvador, fashion coordinator, ex direttrice dell’ufficio stile di Giorgio Armani, Calvin Klein e Dolce e Gabbana.
Salvador ha creato un ufficio stile a Milano con 5 stilisti che si dedicano alle nuove collezioni rivolte ad un target molto più giovane. Circa 1.000 pezzi “uomo, donna, bambino, accessori”, realizzate “in una logica più strutturata, con inserimenti mensili come nella fast fashion” e declinate in tre diverse tipologie di stile: OVS Design (etichetta bianca), OVS Casual (etichetta grigia) e OVS Chic (etichetta nera) che poi vengono sviluppate a Mestre.
L’obiettivo, afferma la manager, è “infondere a OVS un nuovo valore“, lavorando “sull’appeal delle collezioni“, … “si possono fare dei prodotti a dei prezzi accessibili che siano di moda ma anche belli. Non è paragonabile con il lusso, è un’altra logica. L’idea è di fare una tipologia di prodotti diversa, meno costruita, più rapida“. 
Un lavoro radicale e rivoluzionario che consiste nel cambiare e impostare le procedure, rafforzare la parte tecnica e modificare il ruolo delle persone. Occorre mettere a posto i modelli e indirizzare l’assortimento mentre la questione più difficile è quella di introdurre la cultura del brand che non esiste, dare un valore aggiunto.
I protagonisti dell’adv della collezione a/i 2012-2013 sono Jacquelyn Jablonski, Emily DiDonato e Ryan Kennedy mentre l’autore degli scatti è Daniel Jackson che ha scelto come location dello shooting il Pier 59 di New York.
Le nuove collezioni saranno presentate in anteprima a settembre e messe in vendita nei diversi negozi OVS presenti in tutta Italia che saranno totalmente rinnovati nel corso dell’anno. Al restyle di OVS, seguirà poi quello di Coin che trasformerà il suo marchio Koan in un marchio di lusso entro il 2013.

samsung-apple

La supremazia della Apple viene confermata!

L’Apple vince contro la Samsung: dopo tanto penare infatti il tribunale ha deciso che il colosso sudcoreano deve 1,05 miliardi di dollari alla casa di Cupertino. Tutto ciò perchè,secondo la giuria, la Samsung avrebbe infranto molti brevetti di iPhone e iPad. La casa sudcoreana però non si dà per vinta e afferma che farà ricorso dal momento che il ritiro dei prodotti incriminati non darebbe possibilità di scelta ai consumatori americani. Così la battaglia per una supremazia in innovazione e immagine non è ancora terminata, anche se la “Mela” sembra essere tranquilla dei propri valori e della propria posizione sul mercato mondiale. 

Per i consumatori però cosa cambierà concretamente? E’ noto ormai che i prodotti Samsung sono venduti in grande quantità, così che danno arrecherebbe il ritiro di questi prodotti dal mercato?
Probabilmente solo i veri affezionati alla Apple sarebbero felici!

imgres1

Social e PMI: Quale futuro?

I canali social sono d’aiuto alle imprese?

Ancora oggi ci si interroga sulle effettive capacità che i social network, in particolar modo, Facebook, conferiscono alle aziende durante le loro strategie di brand awareness e buzz.
Contestualmente, emerge che la piattaforma Facebook risulta controproducente per l’edificazione del dialogo tra aziende e consumatori.

Facebook controlla i messaggi immessi al suo interno con conseguente monitoraggio dei dati dei propri utenti, quindi, il tempo di captazione di un messaggio è particolarmente dilungato. Le aziende dovrebbero investire più in tecnologie di adversiting, in cui viene effettuata un’inserzione a pagamento in modo tale che il messaggio sia captabile agli occhi dei consumatori
Ad ogni modo, ci sono ancora divergenze sull’effettiva utilità dei social media nel dialogo tra imprese e clienti, studiosi e ricercatori sono già a lavoro per sopperire a tali incongruenze.

Daniele O. 


TwilightAccount

Twilight supera il milione di follower, alla faccia di Harry!

Avranno sicuramente da ridire i fan di Harry Potter visto che il loro account Twitter non è riuscito a battere l’account della Twilight Saga nella corsa al milione di follower! Ebbene si, ad oggi l’account Twitter della famosa saga conta 1.004.682 follower mentre il piccolo Harry ne conta solo 669.000 o poco più.



E per ringraziare i propri fan è stato pubblicato sul canale ufficiale della saga su Youtube un video di pochi secondi con dei ringraziamenti sinceri da parte di tutti coloro che hanno lavorato ai film. E’ stato inoltre creato un hashtag (#TwiHards4EVER) per ringraziare uno per uno tutti i fan!
E’ un peccato perché anche Harry merita molto dopo tutto quello che ha passato, e sicuri che anche lui raggiungerà l’agoniato traguardo, vi lasciamo con il video di ringraziamento di Twilight.


Fonti e approfondimenti:

Angela Pace

imgres2

La nuova Clio sul mare

La nuova campagna di “Sea marketing” della Clio

Novità in casa Clio, la nuova auto della maison Renault viene sponsorizzata attraverso l’edificazione di una serie tv via web, con ospiti d’eccezione come Luca Argentero e Alice Torriani. 
Ogni tappa percorsa da questa auto è segnata dalla proiezione su schermo gigante di una puntata di questa web serie,  tour che parte dal Salento fino in Sardegna.  Un piano brand del tutto innovativo, dedicata a quel target di giovani automobilisti che amano lo svago ed il divertimento. 

Daniele O. 

logo_DEW_2012

Digital Ethnography Week – secondo tempo!

Al via la seconda edizione della Digital Ethnography Week che si terrà a Trento dal 17 al 21 Settembre 2012.
La Netnografia viene definita come “un metodo di ricerca qualitativa precipuo allo studio della cultura di consumo online sia per finalità sociologiche che di marketing”. E possiamo leggere ancora:

Obiettivo principale dell’analisi netnografica è quello di definire contorni netti attorno agli ambienti della rete in cui le web tribe si esprimono, al fine di raccogliere basi di dati e insight qualitativi e oggettivi da tradurre in soluzioni utili a potenziare la propria offerta commerciale che possono essere applicate in asset strategici come: Brand Reputation, Product Innovation, Communication Design, Customer Satisfaction, Crowdsuorcing, Trend Watching, Cool Hunting e Community Building, Location-based Insights e Social Innovation.”

Una settimana dedicata allo studio dei metodi digitali e degli approcci etnografici digitali organozzata dal Centro Studi Etnografia Digitale in collaborazione con la Fondazione <ahref , Societing  e il programma del PhD in Sociologia dell’Università di Milano. La DEW è concepita per studenti e ricercatori interessati a sviluppare capacità metodologiche avanzate per considerare il digitale nella vita sociale contemporanea.
Aggiungi didascalia

Il programma della DEW è il seguente:

17 settembre. Open Day per le aziende: la Netnografia nelle Ricerche di Marketing;
18 settembre. Introduzione all’Etnografia Digitale e ai Metodi Digitali;
19 settembre. Studiare la reputazione online;
20 settembre. Capire i Collettivi digitali;
21 settembre. Workshop sulla Data Visualization.

Una bella occasione di incontro e di scambio di opinione!


Fonti e link interessanti:

Angela Pace
imgres3

A che situazione è il social?

L’evoluzione della strategia social nel contesto odierno

E’ il momento di valutare l’operato delle tecnologie dei social network: non sono più passatempi, ma mezzi di informazione utilizzati anche dalle aziende. In base a delle ricerche effettuate, emerge chiara la visione dei social media come contenuti di emozioni e sensazioni, gli individui riversano nei social media tutte le loro prerogative.

Opportunità di guadagno, modo per farsi conoscere, tenere contatti in lontananza, sono sintomi di un futuro oramai digitale, in cui la comunicazione è profondamente intrisa, tanto da prendere il nome di e-comunication

Daniele O. 



imgres4

McDonald’s abbraccia le Olimpiadi

La nota multinazionale sotto gli archi olimpici

E’ cosi che le Olimpiadi di Londra divennero dei Fast food! Modo esemplare per dire che la McDonald’s utilizza le olimpiadi come veicolo per sponsorizzare i propri prodotti e specialmente diffondere la cultura di una nutrizione sana ed equilibrata. 
Come sempre il segmento preso in considerazione è la famiglia, una strategia rivolta al vivere sano attraverso il supporto di un corretto stile alimentare rivolto ai bambini. Don Thomson, presidente della medesima azienda, utilizza anche il supporto tecnologico per portare aventi questo progetto, infatti, saranno visibili sul sito aziendale tutte le novità per quanto riguarda i consigli alimentari. 
Un progetto ambizioso e salutare quello della McDonald’s, davvero complimenti!!!


Daniele O.