Archivi categoria: Digital Brand Management

imgres

La moda approda nel digital

Le moderne tecnologie telematiche al servizio della moda


Come è noto, il digitale ha oramai invaso tutti i campi della vita quotidiana e dell’industria. Le ultime novità si registrano nel campo della moda e nel settore automobilistico. Rispettivamente  due progetti sono di notevole rilevanza: il camerino virtuale (Ulook) ideato da tre imprenditori in occasione “Mind the bridge Italy tour” e il “Virtual experience” ideato dalla Jaguar land rover
Per quanto concerne la prima novità, il camerino virtuale consente di poter indossare e misurare indumenti direttamente da casa propria con un semplice clic dal proprio personal computer. La seconda novità emessa dalla Jaguar permette la visione dell’intera gamma auto della medesima azienda senza la presenza di quei vincoli limitativi presenti nelle esposizioni comuni. Due vere rivoluzioni che testimoniano l’incresciosa presenza delle tecnologie telematiche all’interno del campo imprenditoriale. Bel colpo digital!!!


Daniele O. 

imgres2

EasyJet, la nuova pubblicità prende forma

La ditta lancia la sua nuova campagna 

Tira una nuova aria  in casa EasyJet : è in fase di completa edificazione la nuova campagna pubblicitaria online ideata dalla ditta aerea. L’intento è quello di catturare il maggior numero di consumatori attraverso la tecnologie digitali.
Tramite l’edificazione di due spot interattivi, l’azienda vuole favorire la creazione di un circuito emotivo legato all’esperienza del viaggio con EasyJet. Economicamente parlando, l’intento è quello di affermarsi all’interno di tutto il mercato europeo ed Italiano. Come spiega Frances Ouseley, direttore di EasyJet in Italia, l’azienda vuole affermarsi il più incisivamente possibile nel mercato e soddisfare ogni esigenza del proprio target. In bocca a lupo EasyJet!!!
Daniele O. 
Screen-Shot-2012-09-17-at-11.04.04

Un brand tutto da condividere anzi seguire!

Alcuni Brand hanno voluto puntare sulla rete e sui Social Media.
Lo scopo è l’interazione, la partecipazione, la condivisione di contenuti talmente interessanti da far appassionare gli utenti inducendoli a seguire tutte le tappe delle iniziative.  Ma non solo, per alcuni marchi c’è la volontà di un ritorno al passato, di conferire un maggior valore al marchio come agli esordi, di trovare un legame tra gli antenati, i primi consumatori del brand, e i nuovi user del marchio, la nuova generazione.
Il proposito è  quello di far riscoprire i valori fondanti, il DNA del brand, forse perso un pò sconfinando nelle pagine del web, ma proprio da questo legame che si deve partire.
Love my city è la nuova campagna social per autunno/inverno 2012 nata dalla collaborazione tra il brand di lifestyle Esprit & il blog FaceHunter
Esprit intende rafforzare il suo concetto di mondiale, metropolitano e cosmopolita chiamando in causa 4 blogger (Christina Caradona, Anna Nikbakht Nooshin, Margaux Lonnberg e Cindy Kosze Wan) già note, che vivono in 4 differenti capitali: Amsterdam, Parigi, NY, Hong Kong e che mostreranno i loro luoghi preferiti e cattureranno le istantanee, film e storie inedite di moda delle rispettive città mediante i canali on-line di Esprit attraverso foto, video o aneddoti che le riguardano.
La campagna Ourjourney2012 proposta da Napapijri segna l’inizio della sua espansione digitale.
Il brand punta a rafforzare la propria comunità sui social network proponendo infatti di accrescere la brand awareness e attrarre la fascia dei consumatori più giovani facendo leva su una strategia di marketing pienamente integrata sia con il web sia coi mezzi di comunicazione tradizionale: cartelloni pubblicitari, materiali stampati, pubblicità online e strumenti dedicati al mondo retail come cataloghi, cartoline e allestimenti vetrina.
L’iniziativa è incentrata su una coppia di viaggiatori irlandesi (già conosciuti dal grande pubblico), Rob e Jude, in tour europeo che inizierà il 27 Settembre 2012: una coppia, 5 nazioni, 8 straordinarie capitali Europee, 5000 chilometri e numerose sfide, esperienze metropolitane, eventi speciali e visite nei negozi sconvolgenti e coinvolgenti!
I fan e i curiosi potranno seguire il viaggio grazie agli aggiornamenti quotidiani sul minisito dedicato, su Twitter, sulla pagina ufficiale di Facebook e attraverso Tumblr e Instagram.
I follower parteciperanno personalmente votando per le sfide quotidiane e pubblicando le proprie foto di viaggio, con la possibilità di vincere i premi delle varie competizioni e seguire le riprese del backstage del tour.
Un progetto ancora più ambizioso è stato realizzato da Gucci con la sua Icons of Heritage – Cut & Craft, la campagna dedicata alle borse iconiche del marchio, la Jackie, la New Bamboo e la Stirrup, che per la prima volta darà modo agli utenti Facebook di caricare il loro contenuto personale sulla pagina ufficiale del brand. Gli utenti potranno scoprire le tre borse attraverso brevi filmati in 3D e attraverso una galleria di immagini della collezione attuale, con un link al flagship store digitale di Gucci. Inoltre, si potranno scaricare modelli in carta delle tre borse, da decorare e assemblare seguendo le semplici istruzioni dei video. Infine potranno caricare le foto delle loro opere d’arte in una galleria d’immagini, dove saranno visibili le creazioni degli altri utenti e dove potranno votare i loro modelli preferiti.
Frida Giannini, direttore creativo di Gucci, selezionerà, tra 9 finalisti, i 3 modelli migliori, le cui immagini saranno pubblicate come cover della pagina Facebook del marchio, un’opportunità unica per artisti e aspiranti stilisti di raggiungere un pubblico di quasi nove milioni di utenti.
Stessa strada era stata percorsa da Burberry in “the Art of the Trench”, fashion social network che raccoglie gli scatti dei personaggi famosi e semplici sconosciuti che indossano l’icona della maison.
The Art of Trench è uno degli esempi più innovativi e meglio riusciti di come un brand del lusso possa reinterpretare in chiave moderna e social i soli oggetti più famosi, trasformando i possessori in una vera e propria community. La gente di tutto il mondo ha potuto condividere con gli altri le proprie storie, le proprie immagine e tutte le diverse attitudini ed espressioni del trench Burberry e delle diverse persone che indossano. 
Lo scopo di tali operazioni? Esse rappresentano un ponte per raggiungere i millennial consumer, per far restare eterno un capo o un accessorio di moda anche per le nuove generazioni oltre a coinvolgere in modo attivo il pubblico e gli appassionati di moda e del marchio.
imgres3

A che situazione è il social?

L’evoluzione della strategia social nel contesto odierno

E’ il momento di valutare l’operato delle tecnologie dei social network: non sono più passatempi, ma mezzi di informazione utilizzati anche dalle aziende. In base a delle ricerche effettuate, emerge chiara la visione dei social media come contenuti di emozioni e sensazioni, gli individui riversano nei social media tutte le loro prerogative.

Opportunità di guadagno, modo per farsi conoscere, tenere contatti in lontananza, sono sintomi di un futuro oramai digitale, in cui la comunicazione è profondamente intrisa, tanto da prendere il nome di e-comunication

Daniele O. 



Start_up_12543

Il futuro è nelle nostre mani

Dalla classe dirigente alle imprese: i nuovi volti del cambiamento

Come si può notare, oramai il futuro è in mano ai giovani, i quali hanno bisogno di essere istruiti per essere immessi nello scenario che si sta proponendo ai nostri occhi. 
Un punto chiave da sottolineare è quello relativo al rinnovamento della classe imprenditoriale italiana. A tal proposito, molte associazioni no-profit stanno dando vita a veri e propri corsi di formazione “impresa in azione“, con i quali si intende formare la nuova classe aziendale. 
Imprenditori, consulenti, professionisti nel campo del brand e del marketing, sono le figure di spicco che sostengono i candidati durante il loro processo formativo. Come spiega Miriam Cresta, direttrice dell’associazione Junior Achievement Italia, l’obiettivo è quello di dare l’opportunità ai giovani di potersi affermare e portare avanti l’economia della nazione. A tal proposito, vengono istituiti corsi di potenziamento economico e finanziario presso le scuole elementari e medie, il tutto per un futuro professionale confacente. 

Daniele Odorisi

imgres3

Una nuova tendenza: WIki Brand

Il consumatore assume sempre  di più il controllo della marca

La nuova marcia del Marketing si fa strada: il Wiki Brand. Concetto ideato sulla base di un progetto di Don Tapscott, questa dicotomia sta ad indicare una sorta di “scollamento del marketing” ossia, i consumatori che prendono il totale controllo della marca. 
Al giorno d’oggi, il brand deve compiere un salto di qualità: deve curare in maniera più vertiginosa il rapporto con i clienti. In tal contesto, è necessario avvalersi di nuove tecnologie per rendere le community online più attraenti. 
La mission a cui le imprese sono chiamate è quella di valorizzare la cultura online, saper dare forza al prodotto tramite la storytelling aziendale, rafforzare la cultura social attraverso i “like” di Facebook ed i microblogging di Twitter

Oggi la marca non è più un’entità statica ma plastica. Oggi i consumatori sono ambasciatori, promotori di marca, e le imprese devono renderli sempre più partecipi nel processo aziendale.
A tal punto, viene inaugurato alla IULM di Milano, il primo corso di laurea in Digital Marketing Management, unico in tutta Italia. 

Daniele O.

imgres3

Gnammo: in arrivo il nuovo Social media sulla cucina

L’originale Social eating network sull’arte culinaria

Stanchi della solita minestra? Avete voglia di condividere le vostre ricette con gli altri? Vi sentite dei veri Social Chef? Gnammo fa al caso vostro. Il nuovo Social eating network permette di creare un profilo personale con le vostre specialità e la vostra personalità. 


Questa nuova piattaforma ha l’obiettivo di ampliare le esperienze dei singoli partecipanti tramite un linguaggio comunicativo originale, coadiuvato dai moderni Social media. Non vi è conflitto con i moderni ristoranti: ne è una testimonianza l’evento “Gnammo tour” in cui i collaboratori di questa piattaforma stipulano contratti con i ristoratori in varie zone d’Italia. 
Chissà! Anche la buona cucina è destinata a digitalizzarsi in maniera radicale? Dobbiamo dire addio ai nostri buoni e amati vecchi ricettari in cartaceo?!
Staremo a vedere………..

Daniele O.


imgres4

Do You Speak social? I linguaggi dei Social Media

La nuova frontiera dei linguaggi sul Web


La regina a cui i brand si inchinano: il social. Un pozzo di informazioni condivise, moderne lampade di Aladino, una componente base del Marketing in grado di potenziare il fatturato di una marca. 
I Social media hanno una propria lingua che ogni bravo brand marketer deve conoscere, una lingua che si impara quotidianamente, catturare l’attenzione del fan. Indurlo a condividere una foto, uno stato, significa molto per  la realizzazione di una strategia d’impresa.
I brand si concedono volontariamente ai Social media, oramai nessun’impresa è imprescindibile da essi, non ci sono progetti, programmi, tutto è un vortice comunicativo in cui è facile perdersi. L’affermazione della rivoluzione digital ha dato vita a nuove strategie e figure professionali, specialisti in strategie di social media marketing

La base di tutto è la visione olistica: osservare tutte le possibili declinazioni, contenuti mediali, ecc. Siamo dinanzi ad una rivoluzione mediale dai risvolti ancora sconosciuti, chissà dove andremo a finire. Forse a digitalizzare i dinosauri!!!!

Daniele O.