Archivi categoria: Contest

Immagine1

Contest e Social Media

Come e perché organizzare un contest su Facebook


E’ da qualche giorno terminato il digital contest “Un buongiorno a regola d’arte”, ideato e realizzato sulla piattaforma Facebook dalla Zodiak Active per Nutella Italia .
Il via ai like è stato dato il 2 aprile scorso e per la prima volta i fan della paradisiaca crema alle nocciole hanno avuto la possibilità di votare la collection preferita tra le quattro finaliste rimaste in gara (vedi regolamento).

La collezione vincitrice, che sarà posta sugli scaffali della GDO a partire dal prossimo autunno, è Funny MorningIl progetto vuole rappresentare tutti i diversi oggetti presenti nelle nostre case, che utilizziamo quotidianamente”, afferma il creatore Davide Scarpantonio, una “texture semplificata e pulita, composta da oggetti diversi, coerenti nella struttura ma comunque distinguibili”.



Quello lanciato dalla Ferrero non è che uno dei milioni di contest lanciati su Facebook e simili. Un’attitudine che mira al coinvolgimento dei propri clienti e dunque al rafforzamento di quel legame di fiducia e amore incondizionato tra brand e customer. Questo è certamente vero per i brand affermati e solidi, come la stessa Ferrero, che hanno dalla loro parte anni di esperienza e una reputazione ben salda.


Le aziende meno affermate e i brand meno conosciuti possono avvalersi allo stesso modo dei benefici di un contest sul web dato che è loro assicurata una certa visibilità, derivante dalla fama di un  social network che vanta milioni di iscritti come Facebook.


Ma mettere su un contest non è semplice come potrebbe sembrare a prima vista. Gli organizzatori devono infatti prestare attenzione a vari aspetti: in primis alle norme giuridiche dei social network ‘di appoggio’.
Non tutti sanno, ad esempio, che non è possibile ospitare contest su Facebook in via esclusiva, dato che sarà la sezione dedicata alla sua promozione a rimandare al vero sito ospitante il contest. Ma non è tutto. 

Non è consentito creare concorsi sulle bacheche di pagine o gruppi, né inserirli nelle note, nei  commenti dei post o tra gli eventi. Inoltre, i contest fotografici sono vietati in bacheca così come vietato è l’utilizzo dei tag. Utilizzare il Like button come unico metodo di votazione non è consentito in quanto questo strumento dovrebbe esprimere solo il gradimento generale dei partecipanti. Infine, su Facebook, non è permesso imporre l’iscrizione ad altri siti né contattare (e informare) direttamente i vincitori.


Vi sembra un sistema troppo rigido? Pensate che a complicare la situazione intervengono anche le normative dei singoli Paesi. Un esempio? In Italia, il Ministero dello Sviluppo economico esige il deposito del regolamento completo almeno quindici giorni prima e l’obbligo di nominare Facebook (o altro tipo di social network) come partner associato artefice dell’iniziativa. 


Fonte: http://www.bigthink.it/fare-un-contest-su-facebook/