Archivi categoria: Youtube

Kiver

Il Marketing musicale: una nuova tendenza.

Il decollo di una nuova tendenza nel mondo del marketing

L’era del Compact disc volge oramai al termine, la musica diventa sempre più “liquida” e meno schematizzata. A questo cambio di rotta compare un nuovo atteggiamento delle compagnie multimediali, le quali trovano nel sempre amato Web le risposte ad ogni quesito. Il primo esempio significativo è l’accordo tra Kiver Digital e Youtube:


L’accordo prevede una collaborazione radicale tra i due colossi digitali. In particolar modo, Kiver Digital, grazie al supporto logistico di Youtube, genera migliore visibilità e trasparenza.  Come afferma il CEO di Kiver Gianluca Perelli,  la finalità principale è quella di cogliere tutte le possibilità offerte della rete per migliorare i contenuti musicali. Altro intento è quello di valorizzare i supporti audiovideo tramite strategie mirate di marketing e comunicazione.

Lo streaming dei canali Youtube è in continua crescita e quindi il tutto si riassume nella comparsa di un nuovo idealtipo di consumatore disposto a confrontarsi con una moltitudine di modelli di consumo.


Daniele O.
imgres4

Do You Speak social? I linguaggi dei Social Media

La nuova frontiera dei linguaggi sul Web


La regina a cui i brand si inchinano: il social. Un pozzo di informazioni condivise, moderne lampade di Aladino, una componente base del Marketing in grado di potenziare il fatturato di una marca. 
I Social media hanno una propria lingua che ogni bravo brand marketer deve conoscere, una lingua che si impara quotidianamente, catturare l’attenzione del fan. Indurlo a condividere una foto, uno stato, significa molto per  la realizzazione di una strategia d’impresa.
I brand si concedono volontariamente ai Social media, oramai nessun’impresa è imprescindibile da essi, non ci sono progetti, programmi, tutto è un vortice comunicativo in cui è facile perdersi. L’affermazione della rivoluzione digital ha dato vita a nuove strategie e figure professionali, specialisti in strategie di social media marketing

La base di tutto è la visione olistica: osservare tutte le possibili declinazioni, contenuti mediali, ecc. Siamo dinanzi ad una rivoluzione mediale dai risvolti ancora sconosciuti, chissà dove andremo a finire. Forse a digitalizzare i dinosauri!!!!

Daniele O. 
imgres4

Il Passerotto blu che divenne aquila

Il passerotto si nega a Facebook e a Google

Sono più di 500 i milioni che cinguettano, twittano, 140 caratteri per informare e denunciare. Oramai Twitter si avvia a prevalere sui colossi dei Social media come Facebook. Sono molti che lo preferiscono, a cominciare dai membri del mondo dello spettacolo. Da Bruce Willis a Demi Moore. Anche lo showman Fiorello che, abbandonati i suoi 539 mila follower, dirotta su Youtube con tutta la sua rassegna stampa

Molti i politici che lodano Twitter: da Antonio di Pietro a Nichi Vendola, che fanno dei loro comitati virtuali una sorta di Bibbia, capace di annullare qualsiasi distanza fisica. Elogi anche dal Vaticano: come afferma Antonio Spadaro, direttore della Civiltà Cattolica, Twitter opera una vera e propria rivoluzione in campo telematico.  

Il caso più eclatante è quello della Einaudi,  la quale merita un posto di primo ordine. Grazie ai sempre più continui hastag, è riuscita a rendere nuovamente popolare la letteratura italiana, anche se in estrema sintesi. 
Twitter sembra intraprendere un cammino inarrestabile. Dopo aver rifiutato le proposte di Facebook e Google, non sembra esserci ostacolo verso la conquista del potere nel campo dei Social media, anche se dietro l’angolo serpeggia la nuova moda virtuale “Pinterest”. Staremo a vedere……

Daniele O. 
Logo_Fondazione

Mezzi 2.0 per il Sociale

Social Media e New Media impegnati nel sociale.

In occasione della giornata mondiale della donazione del sangue, tutti i mezzi di comunicazione, in particolare i social media, sono mobilitati per favorire le campagne di sensibilizzazione in favore di questo tema. In particolare viene indotto un concorso “Share care” “Condividi la cura”, rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 ed i 28 anni. Il concorso viene coadiuvato dalla realizzazione di un video che promuove i valori sociali della donazione del sangue.

Sono qui che fanno il loro ingresso il web e i social media, utilizzati dalla fondazione Pubblicità e Progresso, che ha come supervisore la figura di  Alberto Contri, già consigliere della Rai nel periodo compreso tra il 1998 ed il 2002 e amministratore delegato della Rainet dal 2003 al 2008.
Dal 1999 è presidente della fondazione Pubblicità e Progresso ed opera una ristrutturazione dal punto di vista comunicativo e del web.

Nel 2004 viene pubblicato il video in favore della persone diversamente abili con la collaborazione di Lucio Dalla, un video-clip con spezzoni di persone portatrici di handicap ritratte nella vita quotidiana.



Come spiega sempre Alberto Contri, la multimedialità e i social media rivestono un ruolo di primo piano nella comunicazione sociale e nella realizzazione di spot medesimi. L’ultima campagna di Pubblicità e Progresso, rivolta alla sensibilizzazione della donazione degli organi, vede l’utilizzo massiccio di video-clip e docu-fiction. A tal punto viene istituito un team di Web Marketing molto professionale e competente per tali scopi.


Tutt’oggi le occasioni della comunicazione sociale sono più ampliate grazie all’utilizzo del Web  ed in particolar modo dal ruolo svolto dai Social media. Sono evidenti le migliorie in campo comunicativo attraverso il web ed i social network come Facebook, Twitter, mezzi che permettono di allegare video e documenti, condividere, creare dibattiti, tutte cose che in precedenza non venivano fatte. 
Occorre però conoscere bene le dinamiche di questi mezzi. Il loro utilizzo deve essere corretto per consentire una congrua diffusione e strutturazione dei messaggi con lo scopo di favorire un processo comunicativo idoneo. 

Daniele O.
GMaps8bit

Il primo Aprile scatena le fantasie di Google!

Per il primo di Aprile Google ha sguinzagliato i suoi creatori e ci ha fatto un bel po’ di scherzetti. Da Google Maps versione 8-bit (in cui bisogna soffiare nel caso non funzioni) alla tastiera QWERTY sostituita dal codice Morse fino alla possibilità di avere tutti i video di Youtube su Dvd comodamente a casa tramite Youtube Collection!




Volete sapere quali altri scherzi ha ideato Google per questo Pesce d’Aprile? Leggete qui: http://www.ninjamarketing.it/2012/04/02/april-fools-google/ 

Buon Divertimento!

Angela Pace