Archivi categoria: Sanità

newRadiografie_E_Tac_Negli_Ospedali_In_Penisola_Sorrentina_Da_Lunedi_Si_Fanno-5B1-5D

Last minute on-line per acquistare prestazioni sanitarie

Da anni oramai gli italiani, e non solo, acquistano svariate prestazioni on-line. Questo è noto grazie alla “ricerca del Censis per il Rapporto 2012 «Il Sistema Sanitario in controluce» della Fondazione Farmafactoring, presentato a Roma dal presidente della Fondazione Farmafactoring Marco Rabuffi, e dal presidente del Censis Giuseppe De Rita. Secondo il sondaggio: 600 mila persone lo hanno fatto una sola volta, 280 mila tra due e quattro volte, 120 mila più di cinque volte. Il 74% spiega di aver scelto le offerte online perchè è un’operazione semplice e veloce, il 26% perchè i prezzi sono vantaggiosi e conviene. E ancora: il 59% è andato online per acquistare prestazioni di odontoiatria (pulizia o sbiancamento dei denti, apparecchi ortodontici), il 36% per servizi legati alla prevenzione (analisi del sangue e delle urine, mammografia, mappatura dei nei), il 23% per visite con un nutrizionista (test delle intolleranze alimentari, diete personalizzate), il 9% per interventi di chirurgia estetica.(cit.) Oggi è possibile anche prenotare visite presso studi medici via internet.
Ciò però non ci deve stupire, infatti è già da qualche anno che comprare prestazioni sanitarie all’estero è diventato un atto frequente. Molti medici americani hano aperto cliniche in India e qui spediscono referti medici come radiografie, a causa di carenza di radiografi statunitensi e quindi all’aumento di una prestazione sanitaria. Grazie alla velocità data dal sistema informatico una radiografia fatta in america nel mattino, la notte può essere studiata da medici indiani ( grazie al fuso orario) così da dare risposte rapide ai pazienti. Lo stesso accade per gli innumerevoli italiani che grazie a sconti on-line possono usufruire di prestazioni che altrimenti costerebbero 4 volte il prezzo pagato.
Molti dottori si avvicinano a questo metodo innovativo per far conoscere il proprio studio ma altri ammettono che può essere rischioso perchè il costo è inferiore al rimborso per l’utilizo di alcuni macchinari.
Sarà veramente questa la cuasa del loro disappunto o c’è un ritorno economico che va a scemare se si acquistano prestazioni on-line?

Il Web quindi non risparmia nessun campo, dal turismo alla ristorazione, dal lavoro al divertimento e per finire la sanità. 

Fonti: http://editore.hoepli.it/libri/economia/hill/documenti/Hill_International_business_capitolo_01.pdf

         http://www.corriere.it/

cit. http://www.corriere.it/salute/12_giugno_13/prestazioni-sanitarie-online_83208c70-b562-11e1-817c-8346743ab819.shtml