Archivi categoria: Twitter

quora-linkedin

LinkedIn ritira il servizio Domande e Risposte

E’ una notizia arrivata come un fulmine a ciel sereno, LinkedIn ha ritirato ufficialmente il servizio Domande e Risposte il 31 Gennaio 2013.
Il servizio dava la possibilità agli utenti di porre domande a tutti i colleghi o a una piccola cerchia di utenti scelti con lo scopo di scambiare conoscenze e risolvere i piccoli (o grandi) problemi che si presentano quotidianamente nel mondo del lavoro. Il servizio inoltre dava la possibilità di essere indicati come esperti della materia da chi poneva la domanda, dando maggior visibilità e prestigio al proprio profilo.
Il servizio, evidentemente, non funzionava bene o non funzionava per molte delle nicchie presenti all’interno di LinkedIn, così è stato chiuso. Ma gli utenti non devono disperare poiché rimane sempre la possibilità di creare sondaggi da sottoporre ai collegamenti, di scambiare conoscenze all’interno dei gruppi e magari di porre domande attraverso lo stato personale. In alternativa è possibile porre e rispondere alle domande su quora.com che offre la possibilità di condividere le domande poste e le risposte ricevute su LinkedIn ma anche su altri social come Facebook e Twitter.
Un servizio in meno quindi, ma le potenzialità di networking non sono di meno. Che questo gesto non celi un nuovo servizio dietro l’angolo? Chissà…



Angela Pace
Sole24ore

Online il nuovo sito de Il Sole 24 Ore

Il countdown su Twitter ha accompagnato l’uscita del nuovo sito de Il Sole 24 Ore, testata giornalistica dedicata sopratutto all’economia ma che non disdegna ogni campo della comunicazione, della cultura, della politica, viaggi e molto altro.
Il sito ha aggiornato la grafica ma non ha rinunciato al classico colore che fa da sfondo a tutta la pagina. il nuovo sito verrà presentato ufficialmente Lunedì 21 Gennaio, alle ore 19 presso la Sala Collina del Gruppo Sole 24 Ore. Verranno quindi svelate le caratteristiche di tutte le nuove sezioni tra cui “Strumenti di lavoro” che dedica molta attenzione a tasse, contributi, previdenza, calcolo dell’Imu, diritto condominiale, etc.


Nel frattempo è possibile seguire i commenti e le reazioni degli appassionati su Twitter attraverso due hashtag: #eradigitale e #ilsoletisegue. Il quotidiano ha dimostrato di essersi adattato perfettamente alla dinamicità del web 2.0 e ha saputo cogliere in modo ottimale le possibilità di interazione con i propri appassionati.

Fonti e approfondimenti:

Angela Pace
blogfest-2012

Riva del Garda Blogfest 2012

Anche quest’anno torna il Riva del Garda Blogfest, una tregiorni (28, 29 e 30 settembre 2012) dedicata completamente al mondo dei blog.

“L’evento che riunisce, ogni anno, tutto ciò che in Italia gravita attorno alle community della rete, che abbiano origine dai blog, da Facebook, da Twitter, dalle chat e dai forum e da qualsiasi altra forma sociale di comunicazione.

Tra gli appuntamenti: conferenze, dibattiti, installazioni, presentazioni, concerti, premiazioni, giochi.

Un grande spazio di socializzazione all’aperto, ad ingresso gratuito, nel quale incontrarsi, conoscere i protagonisti della rete.”[1]




Fra gli eventi di spicco citiamo le premiazioni del Macchianera Italian Awards 2012 (#MIA12) e del Vendommerda Awards 2012 (#VMA12)

I Macchianera Awards sono ormai alla nona edizione ed è uno dei premi più ambiti dai blogger italiani. Nella scheda di votazione sono presenti bel quaranta categorie tra cui miglior sito, miglior tweetter, sito rivelazione dell’anno, miglior hashtag, mister e miss twitter 2012 e tante altre. Le votazioni sono aperte fino a domani, 26 settembre, e poi i risultati verranno tenuti al sicuro fino alla premiazione che avverrà sabato 29 settembre 2012 a Riva del Garda.
I VMA2012 invece sono alla loro prima edizione; il profilo Twitter nato solo un anno fa (21 settembre 2011) ha raggiunto quota 43.000 follower semplicemente retweettando. Anche in questo caso vi è una scheda di votazione a cui è possibile accedere fino al 30 settembre.

Tutti gli eventi previsti nel programma del Riva del Garda Blogfest sono aperti al pubblico e gratuiti. Non resta che fare la valigia e andare a conoscere le migliori personalità del web italiano.

Fonti e approfondimenti:

Angela Pace
iphone_5_invite

iPhone5 – Voci, Uscita e Sarcasmo!

Guardate attentamente l’immagine qui sotto, è l’invito da parte della Apple alla presentazione che si tiene oggi al Yerba Buena Center for the Arts Theater di San Francisco.

Lo vedete anche voi il 5?

Questo invito lascia il fondato sospetto che proprio oggi venga presentato il tanto atteso iPhone5, pronto per i punti vendita per il 21 Settembre.
Il nuovo dispositivo a quanto pare non sarà nulla di rivoluzionario, è progettato infatti per funzionare con gli standard 4G (di quarta generazione) che permettono applicazioni multimediali avanzate. Ma non è una novità: il Samsung Galaxy S III infatti, insieme a altri concorrenti della Apple, è già dotato di questi standard.

La Apple ha comunque annunciato una serie di aggiornamenti per i software dell’iPhone5, staremo quindi a vedere.


D’altra parte però, la grande attesa ha scatenato il sarcasmo di molti utenti di Twitter tanto che tra le tendenze di oggi vi è l’hashtag #iPhone5ècosìpotente. Inutile dire che se ne leggono di tutti i colori, chi parla seriamente chi no e c’è anche chi denigra spudoratamente il BlackBerry. Ma non sarà che alla base di questi tweet ci sia una falsa speranza, la certezza che il così atteso dispositivo di ultima generazione non sia ciò che ci si aspetta?
Aspetteremo e vedremo, gli utenti ci faranno presto sapere!



Fonti e approfondimenti:

Angela Pace
TwilightAccount

Twilight supera il milione di follower, alla faccia di Harry!

Avranno sicuramente da ridire i fan di Harry Potter visto che il loro account Twitter non è riuscito a battere l’account della Twilight Saga nella corsa al milione di follower! Ebbene si, ad oggi l’account Twitter della famosa saga conta 1.004.682 follower mentre il piccolo Harry ne conta solo 669.000 o poco più.



E per ringraziare i propri fan è stato pubblicato sul canale ufficiale della saga su Youtube un video di pochi secondi con dei ringraziamenti sinceri da parte di tutti coloro che hanno lavorato ai film. E’ stato inoltre creato un hashtag (#TwiHards4EVER) per ringraziare uno per uno tutti i fan!
E’ un peccato perché anche Harry merita molto dopo tutto quello che ha passato, e sicuri che anche lui raggiungerà l’agoniato traguardo, vi lasciamo con il video di ringraziamento di Twilight.


Fonti e approfondimenti:

Angela Pace

ModelliAboutMe

Visual&Video CV – Alternative per “vendersi” meglio

Vendere se stessi nel mercato del lavoro è un’arte antica tanto quanto complessa. I migliori in questo sono sempre stati i politici (riuscirebbero a vendere sabbia ai beduini!), ma per i comuni mortali proporsi al meglio nel mondo del lavoro è sempre più complesso e non solo per la crisi.

About.me, alcuni Visual CV esistenti

In questo senso il semplice curriculum vitae stampato, magari accompagnato da una lettera di presentazione, non è più sufficiente. In un mondo che viaggia su internet a mille km/s, aspettare che il proprio curriculum arrivi per posta è come aspettare la pioggia nel deserto (sempre per rimanere in tema di sabbia). Oggi i migliori curriculum vitae sono online, in particolar modo sui social network, LinkedIn in primis ma anche Facebook e Twitter. Così come anche il blog personale o il sito web personale sono strumenti più che utili per presentarsi al futuro datore di lavoro.

Ma il selezionatore, come tutti sappiamo, non ha tempo da perdere! Spesso e volentieri decide in pochi minuti se il candidato è idoneo o meno al tipo di incarico che dovrà ricoprire. Ed è qui che c’è bisogno della capacità di sintesi del candidato stesso con l’aiuto di alcuni supporti online molto interessanti, vi sono infatti dei siti che permettono di creare dei Visual CV: curriculum vitae brevi, d’impatto, ai quali è possibile collegare anche le varie pagine personali dei vari social.

Modelli proposti da visualcv.com per i CV nelle arti creative e Mass Media

Uno di questi è visualcv.com che permette la creazione di curriculum personalizzati anche in base alla propria figura professionale. Il sito fornisce gratuitamente uno spazio personale e dei modelli di base differenti a seconda della propria figura professionale.
Un’altro sito simile è about.me. La differenza con il precedente è che questo offre uno spazio più ridotto, come un biglietto da visita online. E’ possibile inserire una foto come sfondo che ritragga se stessi o un particolare riguardante il proprio lavoro, e si può inserire una breve descrizione delle proprie attività, professionali e non, seguita dai link dei contatti (LinkedIn, Facebook, email, etc..).

Un’altro strumento utile è il Video CV e per farlo è sufficiente una videocamera e le idee chiare, perché anche in questo caso la sintesi è d’obbligo; un video della durata di tre minuti è l’ideale. In questo caso il selezionatore potrà avere tutte le informazioni di cui necessita ascoltandole direttamente dalla nostra voce e, se impostato in modo creativo, potrebbe anche divertirsi ad ascoltare.


In conclusione, il curriculum ormai è uno strumento multimediale che può aprirci (ma anche chiuderci) infinite possibilità. Un consiglio: prima di linkare il proprio profilo Facebook o Twitter, controllate se ci sono foto compromettenti. Potrebbero non piacere!

Fonti e approfondimenti:
http://vimeo.com/19914735 (video di presentazione di about.me su Vimeo)
http://www.youtube.com/watch?v=y8g4d3MSvQk (Video CV di Paolo Rosato)

Angela Pace
imgres4

Do You Speak social? I linguaggi dei Social Media

La nuova frontiera dei linguaggi sul Web


La regina a cui i brand si inchinano: il social. Un pozzo di informazioni condivise, moderne lampade di Aladino, una componente base del Marketing in grado di potenziare il fatturato di una marca. 
I Social media hanno una propria lingua che ogni bravo brand marketer deve conoscere, una lingua che si impara quotidianamente, catturare l’attenzione del fan. Indurlo a condividere una foto, uno stato, significa molto per  la realizzazione di una strategia d’impresa.
I brand si concedono volontariamente ai Social media, oramai nessun’impresa è imprescindibile da essi, non ci sono progetti, programmi, tutto è un vortice comunicativo in cui è facile perdersi. L’affermazione della rivoluzione digital ha dato vita a nuove strategie e figure professionali, specialisti in strategie di social media marketing

La base di tutto è la visione olistica: osservare tutte le possibili declinazioni, contenuti mediali, ecc. Siamo dinanzi ad una rivoluzione mediale dai risvolti ancora sconosciuti, chissà dove andremo a finire. Forse a digitalizzare i dinosauri!!!!

Daniele O. 
PoliticalNetwork

La politica italiana è ancora poco social

Secondo l’Istituto Carlo Cattaneo “la comunicazione politica online dei candidati appare ancora in una fase di passaggio fra tradizione e modernità”.

E’ proprio così, la comunicazione politica vive ancora una fase di transizione tra passato e presente, ed è per questo che risulta, dalla ricerca dell’Istituto Carlo Cattaneo commissionata da Sky.it, ben poco social. La fondazione sta monitorando la campagna elettorale online di 84 candidati alle elezioni amministrative del 6 e 7 Maggio 2012, i candidati sindaco di nove capoluoghi: Palermo, Genova, Catanzaro, L’Aquila, Verona, Taranto, Parma, Monza e Piacenza.



Dalla ricerca emergono dati interessanti, le donne sono meno attive rispetto ai colleghi uomini e i rappresentanti del Movimento a 5 stelle sembra meno efficace rispetto al passato. Anche per quanto riguarda il numero di presenze sui vari social network ci sono differenze enormi: 13 candidati su 84 (circa un decimo) è almeno su cinque piattaforme, mentre più di un terzo (29) è presente solo su una piattaforma oppure è completamente assente.

Per la prima volta dal 2010, l’utilizzo dei siti personali dei candidati viene battuto dall’utilizzo di Facebook e Twitter. A detta di Lorenzo Mosca e Silvia Tarassi (conduttori della ricerca): “Questo risultato, più che essere dovuto a una minor diffusione dei siti, è la conseguenza di una maggior diffusione di Twitter che nel corso degli ultimi anni ha visto una crescita significativa nel numero degli utenti”.
Andando a vedere i numeri 74 candidati su 84 utilizzano la propria pagina Facebook, mettendo il più celebre dei social network saldamente al primo posto, a seguire c’è Twitter (utilizzato da 45 candidati) e la medaglia di bronzo, come anticipato, va al sito internet personale utilizzato da 41 candidati su 84. Sia su Facebook che su Twitter però, i candidati non riescono a riscuotere grande successo; solo Ezio Stèfano (Taranto) e Marianna Caronia (Palermo) riescono a superare i cinquemila sostenitori su Facebook mentre su Twitter un solo tre candidati riescono a superare i mille follower e solo uno di loro, Leoluca Orlando (Palermo), sfonda quota tremila.
Prendendo invece in considerazione i vari movimenti, troviamo che i candidati della Lega Nord confermano il loro scarso interesse per la comunicazione web mentre i “grillini”, i candidati del Movimento a 5 stelle, perdono forza comunicativa sebbene la capacità dimostrata dal movimento di usare consapevolmente ed efficacemente la Rete fin dalle sue origini”.

Stando ai numeri, quindi, la nuova politica non sfrutta appieno le potenzialità del web. Ma immaginate cosa sarebbe il web se la politica cominciasse a utilizzare tutti i suoi strumenti!! 

Fonte:

Angela Pace

Ultimo appuntamento con ‘Un twitt con..’

Mercoledì 18 aprile si terrà, presso la sala delle lauree dell’Università degli studi di Teramo, l’ultimo appuntamento con la saga di Un twitt con… La serie di incontri organizzata dai docenti dell’ateneo teramano per dibattere con esperti della comunicazione della crisi che si sta abbattendo in questi anni sul nostro Paese. 


Una serie di riflessioni che ha avvicinato gli studenti al mondo del lavoro e che ha fornito loro un quadro esaustivo di quelli che sono vizi e virtù della comunicazione in Italia oggi.

L’iniziativa si è tenuta all’insegna delle più moderne tecnologie, dato che è stato possibile seguire le conferenze sia attraverso Twitter che in streaming.

L’incontro fissato per il prossimo 18 aprile alle 15.00 (e non alle 11.00 come si era inizialmente divulgato) sarà anch’esso visibile in diretta streaming e avrà come ospite Alberto Naticchioni,  Amministratore della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica di Perugia, che mostrerà ai partecipanti un’altra faccia della comunicazione.


Presenti all’evento saranno il Preside della facoltà di Scienze della comunicazione Luciano D’Amico, il professor Christian Corsi e il dott. Stefano Cianciotta, rispettivamente Presidente e Responsabile delle Relazioni esterne dello spin off universitario Cisrem.


Per info:
http://www.unite.it/UniTE/Engine/RAServePG.php/P/154231UTE0300/M/25001UTE0803
flixel1

Flixel – L’app per le living photos

E’ Canadese la nuova app che permette di creare Gif animate in modo semplice e immediatamente condivisibile.

Viene dal Canada, più precisamente da Toronto, la nuova app che permette di creare facilmente immagini animate in formato Gif. L’idea nasce da  Phillippe LeBlanc e Mark Homza che, affascinati da Cinemagraphs di Kevin Burg e Jamie Beck (fotografi e creatori del blog From me to you), hanno cercato un modo più semplice per ottenere lo stesso risultato: una fotografia che abbia un particolare in movimento.
Ha dichiarato Homza: “What Jamie Beck and Kevin Burg did is completely reformat the GIF format and art form by merging the gap between photo and video.”
Ma come si creano? E’ molto semplice! Basta scattare una foto, fare dei semplici swipes con il dito sullo schermo dell’iPhone ed il gioco è fatto.



L’app somiglia in tutto e per tutto a Instagram, con la sola differenza che qui è possibile dare un tocco di vita alle immagini che vogliamo catturare. Anche Flixel infatti dispone di filtri per dare effetti differenti alle immagini e, esattamente come Insagram, da la possibilità di condividere immediatamente l’immagine sui maggiori social network.
Non rimane che aspettare i commenti degli utenti quindi e vedere, su Twitter e Facebook, che effetto fa veder sorridere i nostri amici!

Fonte:

Angela Pace