Archivi categoria: Comunicazione Web

imgres

Il Web al servizio del cinema

Web Series per tutti gli spettatori

Anche il mondo del cinema deve adattarsi all’eversione in digitale, molti registi riescono a captare nuovi segmenti di popolazione tramite la rete: è la svolta della cosiddetta piattaforma Web Series, un dispositivo streaming che consente la visione di una moltitudine di programmi tv e film.
In tal contesto, la piattaforma Streamit ha accuratamente selezionato le migliori pellicole da anteporre nel web, dando vita anche a mini serie web del tutto inedite. Il fenomeno delle Web Series è sempre più dilagante e le strategie di marketing connesse a questa manifestazione si fanno sempre più specifiche


Daniele O.

Kiver

Il Marketing musicale: una nuova tendenza.

Il decollo di una nuova tendenza nel mondo del marketing

L’era del Compact disc volge oramai al termine, la musica diventa sempre più “liquida” e meno schematizzata. A questo cambio di rotta compare un nuovo atteggiamento delle compagnie multimediali, le quali trovano nel sempre amato Web le risposte ad ogni quesito. Il primo esempio significativo è l’accordo tra Kiver Digital e Youtube:


L’accordo prevede una collaborazione radicale tra i due colossi digitali. In particolar modo, Kiver Digital, grazie al supporto logistico di Youtube, genera migliore visibilità e trasparenza.  Come afferma il CEO di Kiver Gianluca Perelli,  la finalità principale è quella di cogliere tutte le possibilità offerte della rete per migliorare i contenuti musicali. Altro intento è quello di valorizzare i supporti audiovideo tramite strategie mirate di marketing e comunicazione.

Lo streaming dei canali Youtube è in continua crescita e quindi il tutto si riassume nella comparsa di un nuovo idealtipo di consumatore disposto a confrontarsi con una moltitudine di modelli di consumo.


Daniele O.
imgres4

Il Passerotto blu che divenne aquila

Il passerotto si nega a Facebook e a Google

Sono più di 500 i milioni che cinguettano, twittano, 140 caratteri per informare e denunciare. Oramai Twitter si avvia a prevalere sui colossi dei Social media come Facebook. Sono molti che lo preferiscono, a cominciare dai membri del mondo dello spettacolo. Da Bruce Willis a Demi Moore. Anche lo showman Fiorello che, abbandonati i suoi 539 mila follower, dirotta su Youtube con tutta la sua rassegna stampa

Molti i politici che lodano Twitter: da Antonio di Pietro a Nichi Vendola, che fanno dei loro comitati virtuali una sorta di Bibbia, capace di annullare qualsiasi distanza fisica. Elogi anche dal Vaticano: come afferma Antonio Spadaro, direttore della Civiltà Cattolica, Twitter opera una vera e propria rivoluzione in campo telematico.  

Il caso più eclatante è quello della Einaudi,  la quale merita un posto di primo ordine. Grazie ai sempre più continui hastag, è riuscita a rendere nuovamente popolare la letteratura italiana, anche se in estrema sintesi. 
Twitter sembra intraprendere un cammino inarrestabile. Dopo aver rifiutato le proposte di Facebook e Google, non sembra esserci ostacolo verso la conquista del potere nel campo dei Social media, anche se dietro l’angolo serpeggia la nuova moda virtuale “Pinterest”. Staremo a vedere……

Daniele O.