Archivi categoria: DNA

Screen-Shot-2012-09-17-at-11.04.04

Un brand tutto da condividere anzi seguire!

Alcuni Brand hanno voluto puntare sulla rete e sui Social Media.
Lo scopo è l’interazione, la partecipazione, la condivisione di contenuti talmente interessanti da far appassionare gli utenti inducendoli a seguire tutte le tappe delle iniziative.  Ma non solo, per alcuni marchi c’è la volontà di un ritorno al passato, di conferire un maggior valore al marchio come agli esordi, di trovare un legame tra gli antenati, i primi consumatori del brand, e i nuovi user del marchio, la nuova generazione.
Il proposito è  quello di far riscoprire i valori fondanti, il DNA del brand, forse perso un pò sconfinando nelle pagine del web, ma proprio da questo legame che si deve partire.
Love my city è la nuova campagna social per autunno/inverno 2012 nata dalla collaborazione tra il brand di lifestyle Esprit & il blog FaceHunter
Esprit intende rafforzare il suo concetto di mondiale, metropolitano e cosmopolita chiamando in causa 4 blogger (Christina Caradona, Anna Nikbakht Nooshin, Margaux Lonnberg e Cindy Kosze Wan) già note, che vivono in 4 differenti capitali: Amsterdam, Parigi, NY, Hong Kong e che mostreranno i loro luoghi preferiti e cattureranno le istantanee, film e storie inedite di moda delle rispettive città mediante i canali on-line di Esprit attraverso foto, video o aneddoti che le riguardano.
La campagna Ourjourney2012 proposta da Napapijri segna l’inizio della sua espansione digitale.
Il brand punta a rafforzare la propria comunità sui social network proponendo infatti di accrescere la brand awareness e attrarre la fascia dei consumatori più giovani facendo leva su una strategia di marketing pienamente integrata sia con il web sia coi mezzi di comunicazione tradizionale: cartelloni pubblicitari, materiali stampati, pubblicità online e strumenti dedicati al mondo retail come cataloghi, cartoline e allestimenti vetrina.
L’iniziativa è incentrata su una coppia di viaggiatori irlandesi (già conosciuti dal grande pubblico), Rob e Jude, in tour europeo che inizierà il 27 Settembre 2012: una coppia, 5 nazioni, 8 straordinarie capitali Europee, 5000 chilometri e numerose sfide, esperienze metropolitane, eventi speciali e visite nei negozi sconvolgenti e coinvolgenti!
I fan e i curiosi potranno seguire il viaggio grazie agli aggiornamenti quotidiani sul minisito dedicato, su Twitter, sulla pagina ufficiale di Facebook e attraverso Tumblr e Instagram.
I follower parteciperanno personalmente votando per le sfide quotidiane e pubblicando le proprie foto di viaggio, con la possibilità di vincere i premi delle varie competizioni e seguire le riprese del backstage del tour.
Un progetto ancora più ambizioso è stato realizzato da Gucci con la sua Icons of Heritage – Cut & Craft, la campagna dedicata alle borse iconiche del marchio, la Jackie, la New Bamboo e la Stirrup, che per la prima volta darà modo agli utenti Facebook di caricare il loro contenuto personale sulla pagina ufficiale del brand. Gli utenti potranno scoprire le tre borse attraverso brevi filmati in 3D e attraverso una galleria di immagini della collezione attuale, con un link al flagship store digitale di Gucci. Inoltre, si potranno scaricare modelli in carta delle tre borse, da decorare e assemblare seguendo le semplici istruzioni dei video. Infine potranno caricare le foto delle loro opere d’arte in una galleria d’immagini, dove saranno visibili le creazioni degli altri utenti e dove potranno votare i loro modelli preferiti.
Frida Giannini, direttore creativo di Gucci, selezionerà, tra 9 finalisti, i 3 modelli migliori, le cui immagini saranno pubblicate come cover della pagina Facebook del marchio, un’opportunità unica per artisti e aspiranti stilisti di raggiungere un pubblico di quasi nove milioni di utenti.
Stessa strada era stata percorsa da Burberry in “the Art of the Trench”, fashion social network che raccoglie gli scatti dei personaggi famosi e semplici sconosciuti che indossano l’icona della maison.
The Art of Trench è uno degli esempi più innovativi e meglio riusciti di come un brand del lusso possa reinterpretare in chiave moderna e social i soli oggetti più famosi, trasformando i possessori in una vera e propria community. La gente di tutto il mondo ha potuto condividere con gli altri le proprie storie, le proprie immagine e tutte le diverse attitudini ed espressioni del trench Burberry e delle diverse persone che indossano. 
Lo scopo di tali operazioni? Esse rappresentano un ponte per raggiungere i millennial consumer, per far restare eterno un capo o un accessorio di moda anche per le nuove generazioni oltre a coinvolgere in modo attivo il pubblico e gli appassionati di moda e del marchio.